Genere Rock Blog

Blog socioculturale orientato essenzialmente sullo stato reale delle cose. Teorie e punti di vista personali basati sulla attualità e sulla sovranità del singolo individuo. Sapere è potere e chi ama il Rock ama anche e soprattutto vivere la sua indipendenza nel rispetto reciproco e in totale libertà!

Puoi non essere d'accordo su ciò che troverai pubblicato in questo blog ma ricordati sempre che: io non voglio o devo convincerti su nulla e tu non hai bisogno di sapere se è vero o meno!

Work in progress...

mercoledì 11 giugno 2014

Genere Rock Blog


INFO e REGOLE

Pur mantenendo vivo tra gli interlocutori il confronto sugli accadimenti sociali attuali, nazionali ed internazionali, GRB non parteggia più a favore di nessun fronte politico, partito o movimento che sia, poiché di ideologia essenzialmente anarchica, basata sul non-governo. GRB si dissocia in toto da questo infame teatrino che è la politica tutta, un moto perpetuo velato da una infinita e involutiva stupidità. Finché i capitalisti e con essi gli ammaliatori di masse non saranno localizzati, focalizzati e resi inermi, nulla potrà mai cambiare per mano di chi è da sempre causa del nostro comune malessere.

Precisazione:
Essere di ideologia anarchica non vuol dire appartenere a movimenti o gruppi di potere poiché è una scelta di vita dettata dal libero pensiero, non ha nessun capo e non aspira a nessun governo. Il "Movimento 5 Stelle", ad empio, è un gruppo di potere centralizzato caratterizzato da una struttura gerarchica equivalente a quella di un vero e proprio partito politico.

Citazioni anarchiche ricorrenti:
"Se posso permettermi il lusso del termine, da un punto di vista ideologico sono sicuramente anarchico. Sono uno che pensa di essere abbastanza civile da riuscire a governarsi per conto proprio."
Fabrizio De Andrè

"L'anarchia non è una favola romantica, ma una testarda constatazione, basata su cinquemila anni di esperienza, che non possiamo affidare la gestione delle nostre vite a re, preti, politici, generali, e commissari provinciali."
Edward Abbey

"La forma di governo più adatta a un artista è l'assenza di qualunque governo."
Oscar Wilde

"La libertà non è star sopra un albero, non è neanche il volo di un moscone, la libertà non è uno spazio libero, libertà è partecipazione."  
Giorgio Gaber

GRB non è un comune Social Network sommerso dalla pubblicità e quindi dedicato al business dove tutti sono il contrario di tutti e dove quel che regna è l'assoluto caos, una cosiddetta fogna mediatica, ma uno spazio privato di chiaro riferimento alla persona denominata Genere Rock, da condividere oppure da scartare.


"Non metto in dubbio che ognuno di noi ha il suo modo di vedere le cose ed il non essere d'accordo con la "mia" visione delle cose è più che legittimo ma siccome che non mi sento in dovere né di rendere conto né di dimostrare nulla a nessuno di cose che io non abbia già fatto o avuto l'occasione di fare, poiché è ben noto di come la pensa Genere Rock sull'apparato politico-sociale, chiunque non fosse d'accordo col la "mia" linea di vedute e di condotta e che per questo motivo non si trovi a proprio agio, lo invito caldamente nel cambiare aria."



Questioni di sana convivenza:
Per evitare infiltrazioni di individui non graditi come ad esempio debunker, troll, stalker, irriverenti, conniventi e feccia simile, Genere Rock Blog utilizza il metodo di moderazione su tutti i commenti. Solo in seguito utilizzerà verso l'utente idoneo il metodo "Trusted" (di fiducia), che equivale ad essere iscritto dai Mod in una lista degli utenti giudicati ad hoc. Per cui se non sei un utente conosciuto da almeno uno dei componenti che vi sono già iscritti e che garantirà per la tua persona, i primi tuoi commenti saranno sottoposti alle linee guida per la moderazione  

Per una questione di correttezza:
Si consiglia di usufruire della "CHAT GENERALE", se esiste, qualora si volesse discutere di questioni personali (no private) o comunque fuori dal contesto dagli argomenti trattati dal blog, perlopiù tendenti verso l'attualità dei fatti odierni, nonché di antecedenza storica nel caso ce ne fossero di riscontrabili. Oppure sugli argomenti proposti dalle Rubriche se esistenti. 

Moderazione:
Tra gli interlocutori non sono ammesse offese di alcun genere né dialoghi scurrili né frasi provocatorie atte a destabilizzare la serenità delle persone. Quindi l'utente è obbligato ad auto-regolamentarsi secondo le norme della buona creanza. Qualsiasi controversia tra gli interlocutori che si verifichi per futili motivi, che ledano i diritti di privacy e con essi il rispetto e l'equilibrio dell'intera comunità del Blog, sarà dissipata dall'Amministratore senza preavviso secondo il suo insindacabile giudizio, seppure inaspettato, drastico e definivo. È quindi moralmente ovvio evitare inutili scenate pubbliche e vittimismi.

Discussioni sulla moderazione:
Qualsiasi provvedimento diventa sempre motivo per scenate pubbliche e vittimismi. Per questo sono bandite le rimostranze contro i provvedimenti del Moderatore. Scrivi le tue giustificazioni, ma ricorda che la moderazione è tendenzialmente insindacabile.

Pensierino rivolto a chi solo di sè si bea e di nessun altro è lieto:
Questo luogo, caro navigatore di passaggio, blog, sito, social forum, chiamalo come ti pare, non vuole in nessun modo essere in competizione con altri luoghi; blog, siti o social forum che abbiano più o meno le stesse caratteristiche e cioè quelle di raggruppare persone che discutono di cose più o meno importanti ma che comunque sia passano piacevolmente del tempo ed allo stesso modo socializzano.
Questo luogo non mira ad una massiva affluenza di interlocutori né cerca miriadi di gratuiti like e neanche servono, ti assicuro, "treccani portatili" irriverenti, uomini di indubbio intelletto ma che disprezzano le diversità altrui, diversità intesa come inferiorità e/o superiorità intellettuale acquisita anche attraverso i diversi mestieri occupazionali e comunque di diverso ceto sociale, fregandosene anche di tutto il resto, definiti perlopiù "fighetti del bigonzo" venuti su a forza di "falso", la cultura di regime controllata in ogni suo più piccolo ed insignificante particolare e resa di dominio pubblico come fosse di indiscutibile attualità proprio per deviare ed imbastardire i cosiddetti sapientoni, i quali, diventati per vizio in sì fatto modo ed oramai avvezzi alle menzogne che solo in certi casi sono mezze verità, la utilizzano con orgoglio per confrontarsi con altri che di mistificazioni si cibano ogni giorno, generando altresì infiniti arzigogoli spesso confusionari e per nulla chiari, della stessa risma infine.
Quindi a parer mio, questi perspicaci individui dall'intelletto no(poco)strano sono da considerarsi null'altro che IDIOTI, con i quali non si deve mai discutere poiché ti trascinano al loro livello e ti battono con l'esperienza.

Mentre il resto delle complessità umane che affliggono gli esseri mediocri "tutti pieni di sè" ivi compreso "uomini acefali" e di quelle che al tempo se ne approfittano, anche le più bigotte cosiddette "gatte morte", fuori da questo luogo sono senz'altro facilmente sopportabili, vuoti a perdere comunque.

§GR§




Work in progress... testo sottoposto ad aggiornamento