Genere Rock Blog

Blog socioculturale orientato essenzialmente sullo stato reale delle cose. Teorie e punti di vista personali basati sulla attualità e sulla sovranità del singolo individuo. Sapere è potere e chi ama il Rock ama anche e soprattutto vivere la sua indipendenza nel rispetto reciproco e in totale libertà!

Puoi non essere d'accordo su ciò che troverai pubblicato in questo blog ma ricordati sempre che: io non voglio o devo convincerti su nulla e tu non hai bisogno di sapere se è vero o meno!

Work in progress...

mercoledì 31 dicembre 2014

Guerra (Fra) Massonerie

Lobby Anglo-Americane VS Lobby Italo-Europee?

Le domande rilevanti che sorgono spontanee quando si tocca l'argomento Grillo Casaleggio, sono almeno 3:
  1. Che ruolo ha la Casaleggio Associati nella persona di Beppe Grillo?; 
  2. Il M5S è un partito azienda come lo era (è) quello di Silvio Berlusconi?;
  3. Il M5S è davvero un movimento trasparente che persegue solo il bene dei suoi sostenitori?
Dato l'argomento, e visto che è diventato molto facile dare del complottista a qualcuno, derivato perlopiù dal fatto che non si hanno informazioni sufficienti a disposizione per sostenere un equiparato confronto, ho fatto molte ricerche nel web verificando trasversalmente le notizie per approfondire l'argomento su una base di veridicità confermata.

Cosa ne è uscito fuori? 
Il dubbio, l'ambiguità, del ruolo che ha la Casaleggio Associati è davvero imbarazzante, se non addirittura inquietante.

È vero (da tutte le fonti) che, Casaleggio Associati ha stabilito nel 1999 con Enamics una partnership strategica di prodotti e formazione attraverso le sue molteplici consociate, tra cui la J.P. Morgan (società finanziaria con sede a New York), la quale fa parte di fatto dell'impero economico della Rockefeller Foundation. 

Casaleggio Associati annuncia la partnership con Enamics. 
Mercoledì 1 dicembre 2004. Casaleggio Associati è partner Enamics, società  statunitense fondata da Faisal Hoque, esperto mondiale sulla IT e autore di best seller internazionali.

(ITnews) - Milano Casaleggio Associati ha stabilito con Enamics una partnership strategica sposando i principi del BTM e promuovendo la sua diffusione in Italia attraverso consulenza, prodotti e formazione.

Il Business Technology Management (BTM Corporation) è una metodologia che integra Business e IT Governance e consente al CIO di prendere decisioni in tempo reale sui processi e di contribuire  allo sviluppo e al raggiungimento degli obiettivi di business definiti insieme al Top Management.

Il Business Technology Management è una disciplina emergente per la governance, la pianificazione e il dimensionamento dei progetti IT che combina tecniche di Business e di IT Management convergendole in un approccio olistico e strutturato per allineare obiettivi strategici e scelte tecnologiche. La definizione di "approccio" chiarisce come questa metodologia non sia riducibile ad una serie di regole e step lineari, ma sia un percorso evolutivo plasmato su ciascuna azienda e su ciascun problema che di volta in volta concorre a creare una disconnessione tra Business e IT.  In qualche modo il BTM può ritenersi una disciplina in cui convergono le maggiori metodologie per il governo dei processi e del business attraversando l'azienda in modo orizzontale lungo la catena del valore e verticalmente attraverso tutta la struttura organizzativa tracciando un unico grande disegno.

Il BTM consente ai CIO e al Top Management di organizzare e gestire la funzione IT in modo dinamico, mantenendo costantemente il controllo, e tenendola allineata all'evoluzione del business.

Il BTM permette di valutare il ROI associato agli investimenti e di ridurre il livello di rischio dei progetti IT.

Il BTM introduce un approccio innovativo nelle aree seguenti:
  • Gestione e Governance dei progetti IT
  • Monitoring e coordinamento delle attività  investimento IT
  • Definizione priorità  investimento e budgeting
  • Dimensionamento area IT
Enamics (www.enamics.com) è una società statunitense fondata nel 1999 leader nel BTM che si pone l'obiettivo di allineare business e tecnologia nelle aziende al fine di trarre il massimo beneficio dagli investimenti IT. Grazie alla esperienza pluriennale delle sue persone basata su anni di ricerca e alla collaborazione con il mondo accademico vanta una serie di clienti (Marriott, Paccar, Pepsi, JPMorgan, etc.)e di iniziative che la rendono leader del settore. Enamics ha fondato il Business Technology Management Institute, gruppo di cui fanno parte membri del MIT, della Harvard University, della London Business School, di CIO Insight magazine, di EuroCIO, della Marriott International, di META e dell'UNICEF. 

Tra l'altro, il sito della Enamics è stato classificato dalla Polizia Postale Italiana "Sito pericoloso" poiché cerca di installare software per informarsi su svariati dati contenuti nel pc all'insaputa di chi si collega.

Casaleggio Associati (www.casaleggio.it) è una società italiana di consulenza strategica di Rete per le aziende che opera attraverso le competenze specifiche di soci, affiliati e partner. Obiettivo della società è di sviluppare in Italia una cultura della Rete attraverso Rapporti sull'economia digitale, consulenza, articoli, libri, newsletter e con la creazione di gruppi di pensiero e d'orientamento. Casaleggio Associati realizza progetti di BTM in collaborazione con Enamics indirizzando consulenza, soluzioni e formazione.

Fonte: http://www.itnews.it


Approfondimento su: Beppe Grillo e Casaleggio Associati

Fin qui non c'è nulla di particolarmente rilevante, dato che tutte le aziende in un modo o nell'altro, se sono abbastanza importanti, fanno parte o si tutelano attraverso associazioni con cui poter espandere il loro potenziale sviluppo. Per cui, affermare che Casaleggio Associati sia soggetta a questa, diciamo così, alleanza con le lobby massoniche americane, perché è di questo che si tratta, per espandere e confermare la sua politica attraverso la popolarità di Grillo, è di per sé poco credibile per gli estremisti pentastellati proprio perché Beppe Grillo ha denunciato fin dall'inizio le anomalie politiche delle lobby e della loro mistificata propaganda, facendosi poi cacciare dalla Rai.


E allora?
E allora a questo punto opterei per fare una riflessione, cercando di ipotizzare e analizzare codesta questione. 

Per una ditta, società o azienda che sia, è logico pensare, o strategicamente organizzare, il farsi rappresentare, come nella pubblicità, da un personaggio molto popolare per espandere in modo più diretto al grande pubblico la propria politica aziendale per facilitarne così anche l'applicazione strategica, in questo caso politica. Normale amministrazione.

Effettivamente però, cercando e ricercando, più fonti note, tra cui Paolo Barnard, il quale ha dichiarato (nel primo video sotto) di non riconoscere in Beppe Grillo la persona conosciuta prima dell'avvento M5S, confermano che il M5S, nella forma dei suoi rappresentanti (grillini), non è a conoscenza della realtà (tranne alcuni prescelti) del ruolo che ha la Casaleggio Associati in questo losco gioco politico. 



Paolo Barnard nella trasmissione La Gabbia ci spiega il M5S 



Ma cari Cinque Stelle… (lo capirebbero Tom & Jerry)

Ma cari 5 Stelle, vi ricordate il “Partito Azienda” del Cavaliere? Un partito che era funzionale agli affari e ai guai finanziari di un imprenditore, che comandava e comanda. Male, pessimo. Ma almeno, cari 5 Stelle, quell’imprenditore si era sottoposto al voto popolare. E fu VOTATO.

Anche il M5S è un “Partito Azienda” tale e quale, ma peggio di quello di Berlusconi. E’ un partito funzionale agli affari e ai guai finanziari di un imprenditore fallito, G.R. Casaleggio, che comanda, ma NON E’ MAI STATO NEPPURE VOTATO. (Grillo è un pupazzo interamente nelle mani di Casaleggio, non sussiste).

Cari 5 Stelle, vi rendete conto dell’enormità di quanto sopra? Qualcuno nel M5S ha una pallida idea di cosa sia la democrazia in politica? In politica COMANDA CHI E’ VOTATO.
 

(che strazio dover ricordare cose così). PB

Paolo Barnard


...

"La Casaleggio Associati nasce il 22 gennaio a Milano nei pressi della casa di Alessandro Manzoni, da cinque persone (Enrico Sassoon, Gianroberto Casaleggio, Luca Eleuteri, Davide Casaleggio e Mario Bucchich).[5]La “mission” ufficiale dell’azienda è «di sviluppare consulenza strategica di Rete per le aziende e di realizzare Rapporti sull’economia digitale»".


Analisi logica §GR§
5 sono i fondatori del M5S e 5 sono le stelle che li rappresentano. Le lobby del potere, da come sappiamo, tirano i fili, per cui associare Casaleggio Associati ad una corporation di lobby private che attraverso la parola popolare di Beppe Grillo e dei suoi rappresentanti al Parlamento voglia farsi largo per ottenere dei privilegi nei banchi del potere, beh, direi che non fa una grinza, soprattutto se ne approfondiscono le radici.

L'ombra dei Rothscild durante la nascita del M5S

Ad esempio Enrico Sassoon, alias Shashons. Tre lauree, la prima in economia alla Bocconi nel 1973, Sassoon proviene da una famiglia di origini ebraiche, imparentati con i Rothschild, la famiglia di banchieri ebraica che detiene il 40% di tutta la ricchezza mondiale.

Fondatore e principale azionista della Casaleggio & Associati, una carriera fondata all’insegna dei think tank, dove le lobby economiche incontrano il potere politico per decidere le sorti future di uno stato.
Sapevamo dei legami della Casaleggio Associati con la banca JP Morgan, ma non fino a questo punto.

Approfondimento su "Chi è Enrico Sassoon?"

In coscienza
Svanita l'illusione M5S non c'è più nulla all'orizzonte per cambiare il nostro comune futuro. Il M5s si è ivelato per quello che è: una macchinazione ben congegnata da un'unica oligarchia unilaterale dove Grillo nonostante sbraiti sentenze contro la casta è il classico specchio per le allodole. Lo sfogo duale che un popolo deve avere affinché possa essere continuamente sottomesso. Abbonito e disorientato dai falsi profeti. Oratori che elargiscono sentenze e assicurano speranze per ammansire i cuori, soprattutto per tener al loro giogo le menti. Così come lo è a mio avviso il gesuita Bergoglio per i cattolici, più comunemente denominato "papa imbroglio". I sindacati per i lavoratori tenuti sotto il loro comando. L'intera massa lavoratrice voluta appositamente separata attraverso caporalati legalizzati oramai allo sbando. Quindi è mia opinione personale pensare che per ottenere il vero cambiamento, questo sistema deve essere combattuto dall'esterno, dal popolo ("quello dei lavoratori su cui si basa l'intera economia sociale, dalla quale si ergono gli oligarchi che come ricompensa premiano il loro sacrificio spogliandoli dei diritti, degli averi, della dignità di vivere una vita sana e dell'orgoglio di sostenere la propria famiglia in serenità") e non dall'interno, massonerie, servizi segreti e quant'altro di occulto si interponga nel sostenere l'attuale società strutturata dalle lobby. 

Per far crollare un governo basterebbe non pagare le tasse (Ghandi, altro calmiere idem a Grillo) ma le sue parole sono rimasero nel vento. Purtroppo il popolo è attaccato alle tradizioni oltre che ai suoi averi e delega sempre ad altri la propria responsabilità. Ed ecco allora Grillo. Un comico che da sempre protesta le malefatte del sistema esternandolo attraverso i suoi spettacoli. Ce lo ricordiamo bene. Con l'avvento della Casaleggio Associati invece, si trasforma improvvisamente nel salvatore di tutti i mali di un popolo che popolo proprio non è.

Se è vero che la matematica non è un'opinione Grillo e la Casaleggio Associati sono il risultato di una unica occulta operazione strategica preparata e messa in atto approfittando della via d'uscita che il popolo da sempre straziato sta inutilmente apettando; "io, come Dio, non gioco ai dadi, e non credo nelle coincidenze" (Albert Einstain)

La mappa del potere
clicca sull'immagine per ingrandirla

Conclusione
Non nego che è difficile per chi osanna Grillo ad unico risolutore del conflitto sociale, causa del nostro comune malessere, pensarlo autonomamente parte di una macchinazione che ha come scopo finale nient'altro che quello dei soliti noti già nostri illegittimi governati. Sì è molto difficile da credere. La delusione per loro sarebbe totale. Tale da non voler più sentir parlare della politica tutta, se non unicamente per combatterla.
Ma è proprio così che stanno le cose. Il M5S è nato esclusivamente per dare il via ad una ipotetica via d'uscita (che non c'è) e fare da calmiere del popolo ormai da tempo addormentato e non più sovrano, da decenni schiavo del consumismo, delle religioni e dei beni materiali che possiede (finché qualcuno non li reclamerà come propri) in cambio della poca libertà che gli è concessa ancora di vivere.

Così ivi riporto dal web per vostra semplice informazione - §GR§.